Insetti morti simili ad UFO?

UFO insetti (morti) non volanti non identificati,

Anche se gli insetti morti adesso non volano più perché li avete trovati naturalmente deceduti non significa che non dovreste interessarvene. E’ vero che la maggior parte di essi non costituiscono per noi pericolo di infestazione, ma alcuni potrebbero invece dirci l’esatto contrario. Per questo non lasciamoli come degli UFO, ovvero sconosciuti dalle origini ignote, ma prendiamoci un po’ di tempo per capirne almeno il genere e il grado di pericolosità. Prendete ad esempio il tarlo comune che tra un po’ svolazzerà per le nostre case andando a volte a morire sui davanzali interni delle nostre finestre.

Wood borer, Anobium rufipes on wood

Se possedete mobili di legno di un certo valore o i vostri soffitti sono a travi e travicelli un pensierino vi consigliamo di farlo perché la sua proliferazione silenziosa potrebbe trarvi in inganno e farvi accorgere dei suoi danni solo quando questi saranno troppo grandi. Con una minima prevenzione invece si possono ottenere dei grandi risultati. Come anche se vedete delle strane formiche dalla testa rossa che vorrebbero mangiarvi la casa. In Toscana e d Emilia hanno un nome particolare e comico, ma i loro danni lo sono molto meno e volte è necessario ricorrere ad una costosa sostituzione di travi già troppo danneggiate da questi insetti eccessivamente laboriosi.

Sclerodermus-domesticus

 

Che dire di questi simpatici e pungenti scleroderma domesticum che potreste trovare sulle lenzuola o sotto i travi tarlati? A volte qualcuno ha scambiato le loro punture per quelle di zanzare particolarmente agguerrite, ma chi ha dovuto affrontare il problema può tastimoniareche non è proprio una passeggiata.

 

 

 

 

 

 

A young Paper Wasp Queen builds a nest to start a new colony.
(vespa)

Api, vespe o calabroni?

Passante occasionale o c’è un alveare vicino a noi ? Vedi soffitte o angoli dei tetti o a volte sottoterra in giardino …..Meglio controllare!!

 

 

Vespe e calabroni

Wasps in comb on rustic wooden board

Vespe e calabroni

La paura di vespe e calabroni può essere una giusta salvaguardia perché non bisogna mai sottovalutare la pericolosità di un loro nido che può assumere dimensioni davvero rilevanti e con migliaia di esemplari all’interno. Anche l’operatore più qualificato usa sempre molta prudenza perché non si può mai sapere di quanti elementi è composta la colonia che può risultare mortale. Le stesse tute di protezione, sebbene in rari casi, sono risultate insufficienti. C’è anche da tenere conto che alcuni clienti scambiano le api per vespe e nessuno vuole dimenticare che le prime sono protette e vanno solo rialloggiate presso un apicoltore. La sicurezza è d’obbligo anche perché spesso i nidi sono sui tetti e veniamo quindi accompagnati da una piattaforma aerea con operatore, se non è presente una linea vita a norma. Non dimenticate che i responsabili principali dei lavori siete proprio voi padroni di casa. Resistete alla curiosità di controllare troppo da vicino le dimensioni di un eventuale nido, sia che si trovi dentro un cassonetto dell’avvolgibile di casa o in un anfratto in giardino, soprattutto nelle ore diurne. Se volete farvi un’idea delle dimensioni potreste osservare nelle prime ore del giorno il “traffico” in entrata e uscita dal nido, ovviamente alla debita distanza. Il resto lo faremmo noi con una tuta a tre strati  e altri strumenti opportuni.